Un esempio di review scritta da Stefano Lista

Ciao, grazie per aver inviato la tua foto.

Ho curiosato sulla tua pagina Facebook e ho compreso che stai coltivando una sincera passione per la street photography. Come saprai è un genere abbastanza difficile e Alex Webb ritiene che solo 1 foto su 1.000 in genere funzioni davvero.

Veniamo alla tua immagine: la foto è piuttosto dinamica, e i colori degli edifici e dei vestiti, che potrebbero eventualmente essere valorizzati in postproduzione, sono un valore aggiunto. Mi disturba un pochino il soggetto un po' deformato all'estrema destra, probabilmente una inquadratura leggermente spostata a destra avrebbe evitato la distorsione tipica della focale corta. Ma è un dettaglio, nella street non deve necessariamente essere tutto perfetto. In sostanza si tratta di una buona fotografia, ma non sentirei di aver fatto il mio dovere se non ti fornissi spunti di miglioramento. La “perfezione” possiamo ignorarla ma la “straordinarietà” no. La street photography che vince i concorsi e viene esposta nelle mostre si fonda sulla “straordinarietà” del momento. La straordinarietà può nascere da una luce particolare, da una espressione particolare, da elementi geometrici particolarmente evidenti, da un “mood” di fondo del proprio lavoro (inteso spesso come serie), o da assonanze e dissonanze che possono risultare ironiche o suggerire metafore. Tutti elementi che nella tua fotografia sono assenti.

Adesso mi chiederai: come faccio a trovare la straordinarietà di cui mi parli? Un paio di consigli, secondo la mia personale esperienza, posso darteli: prova ad avvicinarti e scatta tanto. Avvicinarti con focali corte ti consente di cogliere meglio certe espressioni salvaguardando il contesto. Scattare tanto invece significa “lavorare la scena”. Non accontentarti della prima foto che fai ma ragiona attorno al soggetto e continua a scattare finchè l’azione si protrae (e occhio agli sfondi e al rapporto tra soggetto e sfondo). Ti consiglio di dare un’occhiata al lavoro di Maciej Dakowicz. Osservando le sue fotografie dovresti capire cosa intendo :)

Per il resto si tratterà di cercare la pagliuzza d'ora nel fango e sperimenterai frustrazione e senso di fallimento. È normale. Assolutamente normale.

Grazie per esserti messo in gioco!

Keep in touch!

Stefano Lista

È nato nel 1974 e ha studiato economia. All’età di 36 anni ha deciso di lasciare il suo lavoro per dedicarsi completamente alla fotografia. Ha iniziato a studiare fotografia, a partire dalla sua storia, dal suo linguaggio e dai suoi più grandi autori. Oggi è un fotografo professionista impegnato ... leggi ancora

Vedi altri esempi

Andrea Boccalini

L'immagine ha indubbiamente una luce ben curata che ben sottolinea l'atmosfera di inquietudine che attraversa tutta l'immagine. Quindi le scelte del ... Continua a leggere

Nicola Bernardi

Partiamo dal presupposto che questo è un ritratto interessante e che la foto colpisce immediatamente non appena aperta.

Buona la composizione, ha ... Continua a leggere

Marc De Tollenaere

L'immagine è abbastanza ben composta, in modo da interessare l'occhio di chi guarda, soffermandosi su varie aree della stessa.

La differenza di ... Continua a leggere

Benedetta Donato

"Una foto è un segreto di un segreto" - Diane Arbus

Questa immagine è densa di citazioni e reminiscenze provenienti dal mondo dell'arte, ... Continua a leggere

Questa è una review di esempio scritta da uno dei profesionisti di ReviewMyPhoto. Le tue foto non verranno rese pubbliche e rimarranno di tua proprietà.

Stefano Lista

Street

È nato nel 1974 e ha studiato economia.

All’età di 36 anni ha deciso di lasciare il suo lavoro per dedicarsi completamente alla fotografia. Ha iniziato a studiare fotografia, a partire dalla sua storia, dal suo linguaggio e dai suoi più grandi autori.

Oggi è un fotografo professionista impegnato particolarmente nell’attività didattica e conduce una scuola di fotografia presso la quale sono passati oltre 1.000 allievi.

È membro di Mumble Street Photography Collective e testimonial del brand Album Epoca.